lunedì 26 maggio 2008

Metti un pomeriggio in musica..


Ieri si è conclusa la serie di seminari poetico/letterari/musicali Derive e Approdi, presso il caffè_libreria Club Silencio.
E ieri c'è stato il momento magico della musica di René Aubry, grazie ad Antonello Farella, Nicola e Antonio Moramarco, Bartolomeo Girardi e Francesco Icaro Cannito.
Grazie a loro, alla loro musica, anzi, alla loro musicalità.

E questo quintetto di music-men è stato all'altezza della levatura poetica della musica di Aubry.
Bellissimo, è stato bellissimo.
Ed è che non trovo altri termini che riassumino l'atmosfera creata da quella musica, che va diritta al cuore.

Il tempo è stato stravolto.. non seguiva più il proprio naturale ritmo.. e così siamo passati da un'accorata Alba, a un dolce tramonto, fino alla cupa notte, per terminare, infine, nel pieno e promettente mattino... ovviamente bissato.. ;)

Sono anche state lette belle poesie, dal bravissimo Raffaele Fiantanese, che con la sua voce rende nota al mondo la bellezza di un verso poetico, come non avevo mai sentito fare.. ma ieri, la vera protagonista dell'evento, è stata la musica.

Come si suol dire: tanto di cappello.. e.. a quando la prossima volta?? :-)