martedì 4 agosto 2015

Un anno senza blog...

...ed oggi per caso ho realizzato essere passato esattamente un anno dal mio ultimo post.
E che questi dodici mesi passati senza passare di qua, sono stati trecentosessantacinque giorni intensi, carichi di meraviglia e scoperta - scelte, crescite.

C'é chi ha compiuto 8 anni, chi 5, chi 35, e chi 41. Cresciamo. Invecchiamo. Sono la stessa cosa alla fine dei conti.

Ma.
C'é una grandiosa novitá!
Aspettiamo.
Aspettiamo il nostro terzo bebé. A giorni.
In realtá questa volta pare sará una cucciola. Che si chiamerá E.


Image > Google Images

E. scalcia come una puledrina impazzita nel mio ventre, e ci fa affiorare sorrisi e sospiri carichi di attesa. Che proprio non vediamo l'ora di conoscerla.
La immaginiamo forte e coraggiosa, ansiosa di conoscerci e di entrare fisicamente a far parte della nostra famiglia - nuovo paio di occhi in cui perdersi,
nuovo profumo in cui annegare,
nuova voce da imprimersi nel cuore.

E non voglio tediarvi con la nostalgia di questa mia ultima gravidanza, dolcissima e tondissima attesa.


Non sono mancate tristezze infinite. E lacrime. Nostalgie per quel che non c'é piú. Ma il Cielo é grande, e le stelle rassicuranti, la Terra continua a girare, il sole a sorgere e il vento a soffiare tra i rami degli alberi e nei nostri capelli.

Image > Google Images
Cosí oggi scrivo sul blog. E per la prima volta sono orfana.
Sí, ho perso anche mio padre.
Meno di due mesi fa. Perso. Come se lo avessi in tasca e mi fosse caduto. In realtá é sempre qui con me. Ora forse piú di prima. Ma quando lo sogno, il nostro rapporto é esattamente come lo era nella realtá, un pó arrabbiato, un pó una lotta.
Ci scontriamo come facevamo prima che stesse male. E anche se avevamo un rapporto non idilliaco, nei miei sogni é proprio lí che torno.
Forse perché in realtá non conosco altro modo per interagire con lui.
E' andata cosí.
Poteva andare peggio. Sono riuscita a volare a casa per essere con lui, nella casa in cui sono nata, insieme a tutte le mie sorelle, mio fratello, per dirgli addio per sempre.
E questo ha significato tanto.

E rieccomi. Qui.
In attesa dell'Agosto piú bello e tumultuoso della Vita.

7 commenti:

A casa di Ale ha detto...

Quante emozioni Pina, Mi dispiace tanto per la tua perdita e sono felicissima per la tua gravidanza. Spero di poterci rivedere presto!
Alessandra

Trasparelena ha detto...

Bentornata!
mi spiace tanto per tuo padre, ma sono molto molto felice per la tua terza tondissima pancia!
Moltissimi in bocca al lupo e auguri!

alice ha detto...

Eeh che grande ritorno!!! Qui si sta come in un ottovolante...

carpina ha detto...

Ciao Ale! Grazie x le tue parole - se capiti a Londra fammelo sapere! Così rivedo anche la tua sorellina! ;-)
Pina

carpina ha detto...

Ciao Elena!
Grazie! :-)
Crepi il lupo ;-)

Un abbraccio
Pina

carpina ha detto...

Ehhh così non ti sento più, sempre a rimproverarmi di abbandono di blog!! :-D
C'est la vie... ;-)

Mamma in Oriente ha detto...

Che piacere avere di nuovo tue notizie!
Mi spiace per tuo padre, ma sono contenta che tu sia potuta essere lì con lui e, naturalmente, per il nuovo arrivo..