giovedì 28 giugno 2012

It's time to say goodbye...

è da un pò che ci penso..
e certamente non lo faccio alla leggera.
ma è che non ho più lo slancio per venire qui a scrivere (di me, di noi)
il tono degli ultimi post poi è a dir poco nostalgico-deprimente.
e poi come blogger non valgo granchè (ad esempio non sempre rispondo ai vostri commenti - ma alle email: SEMPRE!)

ultimamente apro la pagina del mio blog solo per verificare il mio blog-roll, e leggere i blog che seguo. e questo non è 'tenere vivo un blog'.
e quindi abbandono, lascio, rinuncio, non scrivo più.

avrei anche potuto uscire di scena senza scrivere una parola, semplicemente lasciando come ultimo post il mio miserable carpina, ma non era giusto, intanto perchè quel post rappresenta un momento, un attimo di scoramento, smarrimento, non è che io stia sempre così, chiariamoci..
e poi perchè ho quarantanove followers, e tre o quattro che mi leggono davvero.. ma anche solo quei tre o quattro, mi pare giusto e più appropriato salutarli con un teatrale ultimo post.

è stato bello scrivere qui.
essere a volte capita.
conoscere belle persone e scambiarsi saluti e opinioni.
meno bello è stato dover dare spiegazioni a gente che mi conosce, su quel che scrivevo, visto che scrivevo più che altro per mè stessa (e non mi importa che poi mi si dica che per te stessa puoi scrivere anche su un taccuino, grazie tante, lo so già).

ho aperto questo blog che ero appena rientrata a lavorare, dopo aver avuto Ivan, ormai quattro anni fa, per ricavarmi un posto nel mondo, dove io e solo io contassi. ricordo quella mattina, in cui annunciai durante la pausa caffè che avevo aperto un blog.
ricordo l'emozione della lavagnetta bianca, che man mano si riempiva di parole, le mie parole, che avevano nessun altro scopo, se non quello di essere scritte (neppure lette, soltanto scritte).

chiudo questo blog dal mio flat londinese, con ventisette gradi di caldo, che ho due figli, quasi trentatrè anni, i capelli mossi, e le unghie dipinte di viola.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

L'ultima frase é forse la meglio riuscita di tutto il tuo blog. Ti ho sempre rimproverato una scarsa capacitá di sintesi e, invece, pochi oggetti ben disposti su un piano possono impressionare la pellicola meglio di uno sconfinato paesaggio.
Cmq c'é sempre tempo per aprirne un'altro di blog :)

ermeneuta ha detto...

Pina, prenditi una pausa. Non ci pensare per un po' al blog.
Dedicati a te stessa.
Guarda me, che scrivo ormai un post ogni 3 mesi se va bene... :-)
Si cambia nella vita. Le cose cambiano, noi cambiamo, i nostri assetti interni cambiano.
E quando si è in crisi tutto si amplifica. Fattelo dire da uno che è da qualche mese in una crisi a 360 gradi e che di solito, conoscendomi, prelude ad un cambio radicale su tutti i fronti.
Quando avrai voglia e cose da dire, tornerai di nuovo a scrivere.

Un abbraccio
Salvo

Cieo e in bocca al lupo

Trasparelena ha detto...

mi spiace
spero che ci ripenserai
a presto

MammainblueJeans ha detto...

Pina NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!! non lo fare... questo posto è il tuo posto.. prenditi una pausa, ma non dire che abbandoni per sempre...Susi

Why ha detto...

Sei stata tra le mie primissime amiche di blog, lascerai un vuoto.
Se torni io ti aspetto, e ti perdono pure di essertene andata.
Un abbraccio forte

0b1 ha detto...

...sono senza parole...

Ricorda pero che,
Il tuo Blog scalda il cuore, grazie delle tue parole speciali.

0b1

Francesca ha detto...

io ti leggo sempre e ho sempre apprezzato i tuoi commenti sul mio...come te anch'io sono in standby. Non ho il coraggio di dire: chiudo-cancello- non scrivo più. Perchè so che magari fra 2 mesi mi ritornerà quello slancio che avevo prima. Adesso ho un motivo logistico che mi impedisce di scrivere....

questo per dirti che oggi magari è così, fra un pò magari no.
Magari la carpina di adesso, che ha avuto un altro figlio, cambiato città e tutto quanto non ha bisogno di scrivere più. Magari. ma anche no.

L'importante è che tu riesca , e mi riferisco al post precedente, a VIVERE intensamente e BENE tutto quello che ti sta succedendo. Che la crisi, se c'è, lotterai per superarla.

Un abbraccio

caia coconi ha detto...

le nostre parole non saranno determinanti, perche' se sei arrivata a scriverlo, hai davvero preso una decisione.
ma io sono convinta che le persone comunicative e con l'urgenza di mettere nero su bianco non smettono mai di scrivere messaggi e lasciar andare bottiglie tra le onde.
sono certa che cambierai colore di smalto e tornerai.
anche io sono in standby, ma il mio blog prendera' una nuova forma, piu' consona a quello che sto diventando e sono diventata.
comunque pina, ti voglio bene.
e ci sono le mail, per fortuna.
un abbraccio
claudia

Amalia ha detto...

Nooooooooo. Io spero di cuore che prima o poi tu lo riprenda in mano questo blog. Intanto ti abbraccio fortissimo.
mammasidiventa.ilcannocchiale.it

ifruttirossi ha detto...

I'll miss you
bye

lauralexcollega ha detto...

:-( che peccato! Take your time Pina! Non vedo l'ora di rivederti. A presto! Un forte abbraccio!!! ;-)

smilemamysmile ha detto...

Ciao Pina! ma sei cosi' decisa? io , per natura non riesco mai a chiudere definitivamente le porte, le situazioni...forse e' una mia debolezza. Pero' pensaci, prenditi un periodo sabbatico, magari fra un po' succede qualcosa che ti va di raccontare!!!
un abbracccio

sentiamci comunque.Non esiste solo il blog.
Antonella

Carpina ha detto...

I thank you all. One by one. With all my heart.
Pina