mercoledì 15 ottobre 2008

Lo stupore.. una sera

Ieri ero in auto col padre del mio pupo, alias mio marito, che tornavamo a casa dopo dodici ore che ne mancavamo tuttettre (dietro c'era il pupo silente nel seggiolino) - e come al solito, mentre lui guidava, io discutevo del più e del meno, magari anche in modo animato, come è nella mia indole, anche alzando la voce e mentre lo stavo riprendendo su qualcosa di assolutamente insulso, lui: '@#€#ssod#]@@"!!!!%& (trad. ma veffengul a taj e a quand s' stodc!)

Io: ..?..
BASITA - lo guardo incredula..

E lui, del tutto ignaro della mia presenza al suo fianco, fa 'ma 'sta scema qua.. ma io non lo so..'
Io:..??..
sempre più ammutolita..

Poi lui mi guarda.. e.. vedendomi con l'espressione a metà tra la sorpresa, lo spavento e la preoccupazione, chè un simile registro rarissimamente gliel'ho sentito utilizzare.. s'illumina d'immenso e mi fa: 'non ce l'avevo mica con te ovviamente.. era quella scema della macchina che è sbucata dal parcheggio.. ma perchè, non l'hai vista?'

Io: 'no, veramente no...'

4 commenti:

nexusdue ha detto...

azz, si è reso conto di aver rischiato la vita? :P

pina ha detto...

ç°°ç°çç°@@#€%$£&@@#!!!!!

traducitela tu mò!
:P

Anonimo ha detto...

è molto discutibile la frase "e lui, del tutto ignaro della mia presenza al suo fianco"
..e comunque (nota polemica) dovresti ringraziare il signore che il tuo autista fosse attento alla strada durente i tuoi sproloqui...

carpina ha detto...

@Anonimo: quella frase è da contestualizzare, e non da generalizzare: in quel momento non si era accorto (il mio autista) che io ci ero rimasta di stucco, a quella strana uscita.
grazie, signore, che il mio autista era attento mentre io sproloquiavo.
va bene così?????